SOPRATTUTTO CHE NON CI MANCHI LA VITA (Parte II)

 

Tessere reti

Di fronte alle varie esigenze che si stanno manifestando nel bel mezzo della pandemia, una strategia sta assumendo maggiore rilievo: la forza di tessere reti in mezzo alla crisi

Il comune denominatore delle organizzazioni sociali nell’emergenza è il lavoro in rete. I leader delle comunità che non abbassano mai la guardia, le iniziative di molti cittadini che pensano al bene degli altri, negozi di alimentari nelle vicinanze, le filiere dei produttori locali, le aziende, le istituzioni sociali e i volontari, tutti impegnati a sostenere, aiutare e accompagnare chi ne ha più bisogno.

In Bolivia, per esempio, la Fondazione UNISOL non ha smesso di cercare il modo di tessere legami per incontrare le persone più vulnerabili; i suoi leader comunitari sono all’ordine del giorno per accompagnare coloro che stanno attraversando i momenti più difficili e coloro che vi lavorano quotidianamente escogitano ogni tipo di iniziativa per raccogliere fondi che possano aiutare a risolvere i bisogni più urgenti. All’inizio di maggio hanno lanciato la campagna TODOS PODEMOS DONAR” (Possiamo tutti donare) che è stata accompagnata da iniziative di volontariato come il concerto virtuale tenutosi il 17 dellos stesso mese.

Ancora in Bolivia, presso la Casa de los Niños, ssono state avviate varie iniziative sia collettivamente che individualmente. Ani Hernando, volontaria milONGa, ha ideato una strategia per raccogliere fondi mettendo al servizio di questa campagna la sua esperienza professionale di specialista dell’esercizio fisico e degli stili di vita. Con questa proposta e con il sostegno di molti amici, è riuscita a raccogliere 1.000 euro in meno di una settimana, destinati a sostenere la comunità che l’ha accolta quando ha fatto volontariato in Bolivia nel 2018.

La SMF –- Società del Movimento dei Focolari – una delle altre organizzazioni di milONGa accompagna l’emergenza nei progetti Jardim Margarida e Quilombo do Carmo in Brasile. 287 famiglie delle due comunità sono state assistite attraverso la consegna di kit di emergenza e l’accompagnamento personalizzato delle loro esigenze. Tuttavia, nonostante il numero di famiglie che richiedono attenzione sia in diminuzione, la situazione di chi ne ha bisogno sta peggiorando, il che implica la tessitura di un maggior numero di reti per potersi occupare dei bisogni di base più immediati ma anche per accompagnare, incoraggiare ed aiutare a creare nuove idee che permettano un migliore strategia di fonte alla crisi.

Per questo motivo, sia da SMF che da  Sumá Fraternidad e da parte di “Promoción Integral de la Persona para una Sociedad Fraterna” (PIP),  un’altra organizazzione alleata a milONGa per l’area mesoamericana è stato avviato un processo di accompagnamento per le organizzazioni sociali vincolate a Milonga per essere vicini, per condividere le esperienze, per mostrare bisogni e per sommare sforzi per affronatre l’emergenza nelle zone vulnerabili dove la pandemia colpisce più fortemente.

In particolare a Cittá del Messico, Leslie Muñoz e i suoi amici hanno cominciato un servizio di volontariato on line “da casa”, organizzandosi per la raccolta e distribuzione di pacchi alimentari settimanali a favore di famiglie in difficoltá costituite principalmente da madri single, anziani e persone ammalate. L’iniziativa che sta coinvlgend anche molti adulti che donano quanto possono, ha raggiunto anche persone che non hanno l’accesso gratuito alle medicine per mancanza di assistenza sociale.

Nell’ambito della campagna, fino al oggi sono state distribuiti circa 300 pacchi viveri, iniziativa che si è incrementata durante la Semana  Mundo Unido (SMU)

in seguito al lancio di una maratona di solidarietá nella quale, correndo virtualmentente, si è potuto contribuire con una donazione in denaro, ricevendo in cambio il diploma della ‘Fraternitá’. L’iniziativa fa parte della campagna organizzata dalla Caritas Nazionale #FamiliasSinHambre #DonaDespensas. Il tutto per vivere in uno sprrito di comunione e dare testimoninza di unitá tra le organizzazioni che lavorano per i piú bisognosi.

Nello stesso tempo si stanno distribuendo mascherine speciali a persone che hanno necessitá di maggior protezione  e materiale sanitario in alcuni ospedali. Inoltre si sta sondando il modo di raccogliere fondi straordinari per il  Centro Social Integral Las Águilas (Cittá del Messico) e per il Collegio Santa María (Puebla), istituzioni che fanno parte della rete di milONGa, dove la partecipazione dei bambini alle attivita educative è a rischio a causa delle gravi conseguenze economiche  e sociali generate dalla pandemia in molte famiglie con scarse risorse.

Di fronte a questo panorama, senza dubbio, viene in luce in questo tempo la forza di creare reti, di tessere insieme, di trovare alleati, volontari per accompagnare questo percorso che si scopre con il passare dei giorni sempre piú urgente.

Vuoi anche tu fare parte di questa rete, vuoi tessere insieme a tutti questa trama che ci unisce? Ci stai a far parte di questo progetto?